Xavi Garcia

Basta camminare per le strade per iniziare a ricevere centinaia di impulsi visivi e per avere il giusto impulso per esprimere e reinterpretare. Questa è il punto di partenza del mio lavoro, manifesti, musica, pubblicità, moda, icone culturali tutto diviene punto d’ispirazione. Ogni città e ogni quartiere si pone come la sintesi di diversi stili e forme e colori. Il metodo è poco riflessivo o meglio analitico, ma si basa su impulsi e sentimenti riuscendo così a realizzare questi “diari di viaggio”, come citava il critico d’arte José Luis Martínez Meseguer. Nelle mie opere si possono trovare mappe, poster, biglietti per concerti, ecc… che servono come base tecnica del lavoro, che nell’opera posso essere riconoscibili come non.
Nel corso della mia carriera ho sempre attribuito grande importanza alla trama e alla materia, quindi nei miei lavori è possibile osservare un gioco materico tra zone caratterizzate da una pennellata o dal colore preso direttamente dal tubetto e, da altre in cui utilizzo soluzioni come la trementina.
Da questo tipo di lavoro nascono due cicli, “Iconos” e “Citiziens”.
La serie “ICONOS” si avvicina al ciclo precedente “Callejeando” – passeggiando – e si dirige verso i concetti di pubblicità, arte urbana, moda, cinema, musica, concentrandosi sul capire chi siamo e come agiamo di conseguenza. Così, in questo lavoro sono le icone culturali le protagoniste, che, in qualche modo hanno influenzato il nostro modo di agire in un determinato periodo storico, o hanno segnato punti alti nella mia vita come artista / cittadino. Per Spazio Ginko presento le opere dal titolo “Marilyn” e “Pulp” facenti parte di questa nuova collezione. “Citiziens” -i cittadini- è il lavoro che nasce successivamente alla serie “Callejeando” – “Passeggiando” e “Cuadernos de Viaje”Quaderni di viaggio” su cui ho lavorato negli ultimi anni. Questo ciclo non ha una data di inizio e di completamento, poiché è in continua evoluzione.
Se ” Callejeando ” e ” Cuadernos de Viaje “sono uno sguardo verso l’esterno in base a come tutto ciò che ci circonda e ci influenza colpisce chi siamo, (arte di strada, pubblicità, moda, musica, TV, ecc). La serie “Citiziens” è uno sguardo verso l’interno, molto più riflessivo, intimo e d’impressione di ciò che vive intorno a noi. Si introducono, tutte quelle esperienze e gli impulsi che ci mostrano la solitudine dell’individuo, che rappresentano l’assenza di colore intorno al personaggio centrale di ogni opera.
Questi collezioni sono state esposte a Berlino, Bruxelles, Cairo, Madrid, Alicante, Valencia e presto a New York.